Docenti

Mauro Canali (pianoforte) comincia a studiare pianoforte all’età di otto anni, avviando contemporaneamente la sua prima attività compositiva. Canta come basso nel coro “Concentus Vocum”, del quale fa parte dalla sua fondazione nel 2009 e con il quale ha recentemente inciso la raccolta “Armonia Ecclesiastica” di Sisto Reina per la Casa discografica Tactus. Dal 2009 al 2015 perfeziona i suoi studi di interpretazione pianistica, composizione e musicoterapia nelle masterclass e seminari tenuti dai Maestri Carlo Bernava, Marian Mika, Gabriele Pinamonti, Javier Torres Maldonado e Ferdinando Suvini. Nel 2014 nasce il suo primo progetto, “Black Futurism”. Nel marzo 2016 si laurea in pianoforte presso il Conservatorio “G. Verdi” di Como. Nel febbraio 2018 pubblica “Canti notturni”, primo suo album per pianoforte solo. Nel 2018 collabora con il coro Costanzo Porta, sotto la guida del Maestro Antonio Greco, per la realizzazione di tre rappresentazioni del Macbeth verdiano diretto dal Maestro Riccardo Muti a Ravenna e Norcia. Nello stesso anno inizia la sua collaborazione con il coro dell’As.Li.Co. Nel 2019, sempre sotto la direzione del Maestro Riccardo Muti, collabora con il coro Costanzo Porta per la rappresentazione della Sinfonia n. 9 di Beethoven ad Atene e a Ravenna. Nello stesso anno collabora con il coro dell’Opera di Parma per il tour di Giovanni Allevi Hope Christmas TourHa numerose esperienze di insegnamento; ha inoltre pubblicato il libro di ear training “Elementi per l’ascolto musicale” e il libro “Tecniche di lettura estemporanea per pianisti (e non)”. E’ laureando presso l’Università degli Studi di Milano al corso di laurea magistrale in Scienze della Musica e dello Spettacolo. E’ direttore artistico del settore musicale dell’Associazione Hesperia di Villa Borletti a Origgio (VA).


Gabriella Carrozza (recitazione) inizia il proprio percorso teatrale come attrice presso la Società Filodrammatica Piacentina per poi intraprendere, due anni dopo, una collaborazione continuativa con la compagnia professionistica Infidi Lumi, condotta dallo studioso Stefano Tomassini, con cui nel 2002 vince il prestigioso Premio Nazionale della Critica. Nel 2004 inizia la stretta collaborazione come attrice e formatrice teatrale dell’Associazione Culturale Teatro dei Cerchi di Parma e nel 2006 ne diventa Vice Presidente. Dal 2016 collabora attivamente col Teatro Regio di Parma, diventando voce recitante di alcune sue co-produzioni. Attualmente, oltre al lavoro di attrice, svolge corsi di formazione teatrale per bambini e adulti di tutto il territorio nazionale. La sua didattica comprende esercizi di propedeutica teatrale, interpretazione, analisi del testo, improvvisazione ed espressività corporea, che ha fatto propri anche grazie all’incontro con alcuni dei più grandi ed interessanti Maestri di Teatro contemporaneo, quali Antonio Zanoletti, Carmelo Rifici, Rena Mirecka, Emma Dante, Massimiliano Civica e Leo Muscato. Crede molto nel potere del teatro e nel suo modo delicato di cambiare le persone.


Davide Crenna (chitarra) nasce a Legnano il 2 maggio 1991. Inizia a studiare chitarra classica all’età di 7 anni, sotto la guida del M° Salvatore Di Vincenzo, presso l’accademia “Clara Schumann” di Olgiate Olona. Nel 2010 si iscrive al Conservatorio di Musica di Como dove consegue la laurea di Triennio Accademico in chitarra sotto la guida del M° Massimo Laura e la laurea di Biennio Accademico con lode con il M° Guido Fichtner. Partecipa a diverse master class di chitarra tenute da prestigiosi Maestri e concertisti internazionali tra cui Marcos Vinicius, Roland Dyens, Lorenzo Micheli, Stefano Palamidessi, Maurizio Grandinetti, Timo Khoronen, Michael Hampel, Frank Bungarten. Nel corso degli anni ottiene numerosi riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali tra cui il primo premio assoluto in quartetto e il primo premio ex-equo in duo con Gabriele Franzi nell’edizione 2019 al concorso chitarristico “Città di Voghera”, primo premio assoluto in duo e primo premio come solista al concorso chitarristico nazionale “Villa Oliva” edizione 2020. E’ stato selezionato dal Conservatorio Giuseppe Verdi di Como per partecipare in qualità di musicista rappresentante della città di Como al “Netanya’s White Night” in Israele con Gabriele Franzi (2018). Oltre alla chitarra classica, Davide suona anche chitarre acustiche ed elettriche e negli anni ha partecipato a vari progetti che spaziano dal pop-rock acustico allo stoner rock.


Monica Frascoli (inglese) si laurea nel 2010 all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano in Scienze Linguistiche e Letterature Straniere – Lingue e tecniche per l’informazione e la comunicazione. Dopo un Erasmus in Austria, si laurea alla magistrale in Scienze linguistiche – Comunicazione audiovisiva e digitale. Ha numerose esperienze professionali nell’ambito delle comunicazioni in Italia, Francia e Belgio. Dal 2017 insegna lingue straniere a Milano in diversi istituti, con corsi individuali e collettivi rivolti a bambini e adulti. Ha recentemente conseguito due certificazioni aggiuntive relative all’insegnamento, in particolare per studenti adulti (Celta – Certificate of English Language Teaching to Adults) e per bambini di età dai 3 ai 6 anni.

x

x


Martina Maglia (spagnolo), 26 anni. Ha frequentato il Liceo Classico S.M. Legnani di Saronno, con indirizzo linguistico. Fin da subito ha mostrato forte interesse per le lingue straniere, in particolar modo per quella spagnola. Dopo essersi diplomata, si è iscritta alla facoltà di Lingue e letterature straniere all’Università degli Studi di Milano, approfondendo lo studio di questo idioma. Si è laureata nel 2018 con una tesi incentrata sulla scoperta dell’America latina e delle culture indigene. Successivamente al percorso formativo, ha lavorato come group leader per le classi delle superiori presso Cadice. Nello stesso anno ha approfondito lo studio della lingua spagnola frequentando un corso avanzato a Salamanca, dove ha vissuto per diversi mesi.

x

x

x


Pietro Miedico (canto). Nel 2009 muove i primi passi nel contesto amatoriale della Compagnia dei colori, con la quale porta in scena, in veste di protagonista, alcuni tra i musical, opere rock, opere moderne e popolari più famose e apprezzate. L’attività si protrae fino al 2016, anno che vede la cessazione dell’attività della compagnia. Nel 2014 inizia a studiare canto lirico inserendosi nel percorso di studi pre-accademici della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano. Al 2017 risale l’inizio degli studi di Alta Formazione Artistica e Musicale presso il medesimo istituto. Nel 2018 si laurea a pieni voti e menzione della lode in Scienze dei beni culturali presso l’Università degli Studi di Milano con la tesi La vocalità del baritono in W. A. Mozart. Analisi dei personaggi più significativi. Nel 2019 comincia la sua collaborazione con As.Li.Co. in veste di baritono corista e prende parte alle produzioni immesse nel circuito lirico Opera Lombardia. Nel 2020 porta a termine il triennio AFAM in canto lirico con massimo dei voti e menzione della lode presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado e si iscrive alla laurea magistrale in Scienze della musica e dello spettacolo presso l’Università degli Studi di Milano.


Moreno Palmisano (chitarra). Chitarrista e compositore italiano, nato a Lima il 16 Maggio del 1992. Inizia i suoi studi musicali con la chitarra classica all’età di 12 anni conseguendo lezioni con il M° Marcos Vinicius. Ha partecipato a diversi concorsi internazionali e nazionali guadagnando il primo premio, tra i vari concorsi spiccano il V Concorso nazionale di Cassano Magnago nel 2007, il concorso Musica in Luce, che nello stesso anno gli ha permesso di esibirsi al Teatro Dal Verme di Milano come solista, ed il Concorso Internazionale per Orchestra di Chitarre a Voghera insieme all’Orchestra dell’Accademia di Chitarra Classica di Milano. Nel 2017 consegue la Laurea Triennale in Chitarra Classica presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Como con il M° Massimo Laura. Dal 2010 pubblica brani di sua composizione con Sonitus Edizioni Musicali e Discografiche. Con la stessa nel 2018 pubblica il suo primo album solista con la chitarra acustica dal titolo Never Ending Faith, disponibile su tutte le piattaforme digitali. Dal 2019 viene scelto come Testimonial italiano per il progetto musical-culturale internazionale MoSalC, Music for Sound Integration in the Creative Sector, che vuole sensibilizzare le popolazioni alle culture Europee ed Extraeuropee attraverso la musica. Da Luglio 2020 fa parte della band di genere progressive dark metal False Memories. E’ docente di chitarra classica, moderna, acustica finger picking ed elettrica presso varie accademie musicali.


Giordano Poletti (acquerello) è nato a Omegna, sul lago d’Orta, ma origgese di adozione. Formatosi alla scuola di importanti insegnanti di disegno e grandi acquarellisti, ha tenuto molte mostre personali ocollettive, sia in Italia che all’estero, ed ha collezionisti in molti paesi europei. Fra i principali premi ricevuti, ricordiamo la targa d’oro de la Critique Francaise assegnatali al Palazzo dell’Unesco di Parigi; la medaglia Campidoglio consegnatagli dal Prof. Giulio Carlo Argan, storico dell’arte e Sindaco di Roma; la targa del Parlamento, consegnatagli dalla Presidente della Camera Nilde Jotti; l’Ambrogino d’Oro, consegnatogli dal Sindaco di Milano Carlo Tognoli; il trofeo Italia Operante, consegnatogli dal Sindaco di Milano Aldo Aniasi al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano.


Simona Scalisi (violino) ha conseguito il diploma (vecchio ordinamento) di violino presso il Conservatorio “G. Verdi” di Como (lezioni tenute dal Maestro Rosa Segreto). Ha partecipato alle masterclass: Prassi ed esecuzione barocca, tenuta dal M° Enrico Casazza; Didattica violinistica in relazione alle tecniche corporee, tenuta dai MM° Enzo Porta e Carlo Costalbano; Violin Masterclass – 3^ edizione – organizzata dal Centro Qua_Sì dell’Università degli Studi di Milano – Bicocca, tenuta dal M° Anton Sorokow. Ha suonato nell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Como – diretta dal M° Bruno Dal Bon; nell’Orchestra giovanile “Pizzetti” diretta da Enrico Pagano; nell’orchestra “Lake Como Philarmonic Orchestra” – diretta dal M° Roberto Gianola – per il 1° Concorso Internazionale di Canto Lirico “Bellano Paese degli Artisti”; nell’Orchestra di Simposio Bassi Brugnatelli – diretta dal M° John Ratledge – per la 4^ edizione della manifestazione “Intenational Conducting and Singing Symposium. Attualmente fa parte dell’Orchestra “Solo d’Archi Ensemble” diretta dal Maestro Matteo Fedeli e della Jugend Sinfonie Orchester di Zurigo diretta dal Maestro Simon Reich. Ha suonato nell’orchestra Musikademia diretta dal M°Davide Bontempo. Presso l’Associazione Culturale Baule dei Suoni, ha impartito lezioni di violino a bambini, ragazzi ed adulti. Inoltre, presso la stessa associazione culturale, ha svolto attività per l’esecuzione orchestrale di musica d’insieme. Ha collaborato con il M° Donatella Colombo del Conservatorio “G. Verdi” di Como per la stesura del testo “Antologia Violinistica”– corso di metodologia dell’insegnamento violinistico del Percorso Abilitante Speciale.


Alessandro Schiattone (flauto) inizia gli studi di flauto traverso nel 2008 con il professor Davide Gandino. Nel 2009 intraprende il percorso di formazione musicale presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano studiando con il M° Gabriele Gallotta, Antonella Dalla Benetta, Diego Collino. Si diploma con il massimo dei voti. Frequenta i Master di I e II livello con i Maestri Davide Formisano (già primo flauto del Teatro Alla Scala) e Francesco Loi (primo flauto del Teatro Carlo Felice di Genova). Ricopre il ruolo di primo flauto in diverse orchestre, quali FuturOrchestra, l’Orchestra dei Piccoli Pomeriggi Musicali (2011/2013), l’Orchestra Regionale della Lombardia, SEYO, e collabora dal 2019 con l’Orchestra 1813 del Teatro Sociale di Como. Prende parte a diversi concorsi, quali il “Concorso di flauto Giuseppe Pelosi” (primoclassificato assoluto) e il “Concorso internazionale di musica da camera Rotary Symphony” (secondo classificato assoluto). Attualmente frequenta l’Accademia Lorenzo Perosi di Biella con il Maestro Davide Formisano e contemporaneamente approfondisce lo studio dell’ottavino con il Maestro Giovanni Paciello.


Antonio Zanoletti (recitazione) è un attore e regista italiano. Il debutto sul palcoscenico di Antonio Zanoletti avviene nel 1979, sotto la direzione di Giorgio Strehler al Piccolo Teatro di Milano. Con la Piccola Compagnia del Teatrino della Villa Reale di Monza prende parte ad allestimenti e opere di Federico García Lorca, Bertold Brecht ed Eugène Ionesco.  Sempre in ruoli primari, si ritrova in compagnie teatrali, stabili e private, con Paola Borboni, Franco Parenti, Lucilla Morlacchi, Ernesto Calindri, Piera Degli Esposti, Giulia Lazzarini, Giancarlo Dettori, Franca Nuti, Warner Bentivegna e Andrea Jonasson-Strehler. Tra i registi che lo hanno diretto, ci sono Luigi Squarzina, Fabio Battistini, Antonio Calenda, Mario Morini, Lamberto Puggelli, Enrico D’Amato, Carlo Battistoni, Luca Barbareschi, Andreè Ruth Shammah, Mauro Avogadro e Luca Ronconi. I testi da lui interpretati sono di Simone Weil, William Shakespeare, Carlo Emilio Gadda, Alessandro Baricco, Euripide, Vladimir Nabokov, Ford, Niccolò Machiavelli, Vittorio Alfieri, Alessandro Manzoni, Carlo Goldoni, Luigi Pirandello, Thomas Stearns Eliot, Molière, Eschilo, John Steinbeck, Ruzante, Paul Claudel, Georges Bernanos, Mario Luzi, Czesław Miłosz, Fëdor Dostoevskij, Giovanni Testori e Henrik Ibsen. Ha calcato le scene nei Teatri Stabili di Milano, Roma, Torino, Firenze, Napoli, e in teatri privati: Teatro Manzoni di Milano, Teatro Carcano, Teatro Pierlombardo-Parenti, Teatro delle Arti di Roma, Teatro degli Incamminati, Teatro Nuovo, Teatro Aut-Of, Teatro alla Scala di Milano, con Luca Ronconi, all’Opera di Roma, al Teatro Greco di Siracusa, al Teatro Stabile di Torino ed altri.